Carta Qualificazione Conducente: quando il conto proprio è esente?

Pubblicato in data 20/07/2021
Carta Qualificazione Conducente: quando il conto proprio è esente?
Dal Ministero dell'interno arrivano importanti chiarimenti riguardo alle deroghe all'obbligo della CQC.

L'articolo 16 del Decreto Legislativo 286/2005, recentemente modificato, afferma che 
il documento non è necessario quando il trasporto è svolto con fini “non commerciali”, ossia senza alcuna remunerazione. 

Il conto proprio non rientra però in questa casistica, in quanto è comunque considerato “commerciale” dal momento che rientra in una remunerazione dell’impresa derivante dalla vendita della merce. 
Quali sono quindi i casi concreti ai quali si applicano le deroghe?

QUI un articolo che li illustra tutti